Contignü prinzipal

Garant per la nfanzia y l'adolescënza

Chёstes informaziuns é da ciafè ma por

Garant per la nfanzia y l'adolescënza | 20.11.2014 | 11:38

Restare genitori nonostante la separazione

Una brochure elaborata da Consultorio familiare "Ehe- und Erziehungsberatung Südtirol", Garante per l'infanzia e l'adolescenza e Agenzia per la Famiglia spiega come tutelare i minori, nonostante il dolore, in caso di separazione o divorzio. L'opuscolo è stato presentato oggi presso la sede della Garante per l'infanzia e l'adolescenza.

Le autrici e promotrici della brochure.ZoomansichtLe autrici e promotrici della brochure.

L'anno scorso, in Alto Adige, ci sono stati 1.000 casi di separazione o divorzio, e nel 40% delle situazioni erano coinvolti figli minori: per i bambini, questo è un evento che mette alla prova le loro certezze e sicurezze. È importante che, nonostante la crisi di coppia, gli adulti coinvolti riescano a mantenere il loro ruolo genitoriale: per aiutare le persone che si trovano in questa situazione, Consultorio familiare "Ehe- und Erziehungsberatung Südtirol", Garante per l'infanzia e l'adolescenza e Agenzia per la Famiglia hanno elaborato e presentato oggi, in occasione del 25° anniversario della Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, la brochure "Ci separiamo ma rimaniamo genitori". Uno dei diritti fondamentali dei bambini, contenuto nella Convenzione, è infatti il "diritto a entrambi i genitori".  "Spesso", ha testimoniato la Garante Paula Maria Ladstätter presentando l'opuscolo, "ho a che fare con casi di bambini e ragazzi coinvolti in separazioni conflittuali, così provati da non voler più incontrare il genitore che vive fuori casa: proprio per non arrivare a questo punto, è indispensabile che i genitori si facciano aiutare, rivolgendosi a un servizio di mediazione famigliare".

L'importanza di cercare un aiuto presto è stata sottolineata anche da Elisabeth Rechenmacher, del Consultorio familiare, che ha evidenziato l'importanza di mettere il benessere dei figli al centro e di definire chiaramente le questioni pratiche della separazione: residenza dei bambini, diritto di visita, incontri con i parenti. Secondo Gudrun Schmidt, responsabile del progetto "Lettere ai genitori" dell'Agenzia per la famiglia, "accordi chiari sono importanti affinché il bambino coinvolto ossa orientarsi nella nuova situazione". Per riuscire a stipularli senza litigare, una mediazione può dare un grande contributo, e spesso funziona in maniera rapida.

Un utile elenco di servizi di mediazione è contenuto nella brochure - promossa dalla precedente Garante Vera Nicolussi-Leck - che illustra inoltre cosa significa per un bambino la separazione dei genitori, quali sono diritti e doveri di quest'ultimi, come comunicare la decisione i figli e quali reazioni aspettarsi, come restare una famiglia anche dopo la separazione o il divorzio, vivendo un sereno rapporto genitori-figli.

Le assessore Waltraud Deeg e Martha Stocker, presenti alla conferenza stampa, hanno salutato con favore la pubblicazione dell'opuscolo, ringraziando le autrici per aver elaborato questo utile strumento. Secondo Deeg, assessora alla Famiglia, "genitorialità significa responsabilità: essere genitori è bellissimo, ma quando entrano in gioco conflitti bisogna tenere a mente che essi non devono ricadere sui figli. Per questo è utile sapere che c'è un'ampia offerta di consulenza di cui è possibile usufruire". "Nell'Europa centrale", ha aggiunto l'assessora alle Politiche sociali Stocker, "i bambini fortunatamente non soffrono più per la mancanza di cibo o di istruzione: tuttavia, bisogna considerare anche il loro diritto alla serenità, a un accompagnamento emozionale. In caso di separazione, bisogna fare il possibile affinché i genitori rimangano tali, anche per evitare conseguenze più gravi come l'allontanamento da casa dei figli: accompagnamento e prevenzione sono indispensabili".

La nuova brochure, in lingua italiana e tedesca, è disponibile presso il Consultorio familiare "Ehe- und Erziehungsberatung Südtirol", l'Ufficio della Garante per l'infanzia e l'adolescenza e l'Agenzia per la famiglia. Può essere ritirata gratuitamente, anche grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio, oppure scaricata alle websites www.garanteinfanzia-adolescenza-bz.org/, www.provincia.bz.it/famiglia, www.familienberatung.it/.


La copertina dell'opuscolo. Zoomansicht La copertina dell'opuscolo.

(MC)