Contignü prinzipal

Defenüda zivica

Chёstes informaziuns é da ciafè ma por

Defenüda zivica | 27.01.2014 | 11:50

Volgger a Tirana per la firma della convenzione tra le Difese civiche di Italia e Albania

Obiettivi della collaborazione, lo scambio di informazioni sui sistemi amministrativi e il sostegno reciproco dei cittadini dei due Paesi sui rispettivi territori.

La firma della convenzione: (da sx) Lucia Franchini, Igli Totozani e Burgi Volgger.ZoomansichtLa firma della convenzione: (da sx) Lucia Franchini, Igli Totozani e Burgi Volgger.

Quale presidente dell'EOI - Istituto Europeo dell'Ombudsman, la difensora civica altoatesina Burgi Volgger ha presenziato recentemente a Tirana alla firma dell'accordo di cooperazione tra Difese civiche di Italia e Albania. L'accordo, sottoscritto dal difensore civico dell'Albania Igli Totozani e dalla coordinatrice delle Difese civiche regionali in Italia Lucia Franchini, prevede un rilevamento della situazione relativa a trasparenza e corruzione in entrambi i Paesi e una collaborazione nel sostegno dei cittadini albanesi in Italia e di quelli italiani in Albania. "Per fare un esempio", spiega Volgger, "attualmente non pochi italiani si trovano in Albania per motivi di studio universitario, soprattutto per via del minore costo della vita. Lo stipendio medio in Albania è di 300 euro".

Il difensore civico Totozani, che parla l'italiano e molte altre lingue correntemente, è legato all'Italia anche per motivi personali, avendo studiato all'Università di Trento.


(MC)