Contignü prinzipal

Cunsëi

Chёstes informaziuns é da ciafè ma por

Cunsëi | 20.09.2019 | 18:41

1a commissione: sì alla legge europea 2019

Disposizioni sull’iscrizione agli albi professionali, sull’assistenza scolastica per stranieri e sul distacco di personale presso l’UE. No al dlp dei Freiheitlichen sull’equiparazione delle lingue.

Nella seduta odierna la 1a commissione legislativa ha esaminato gli articoli di sua competenza (da 1 a 4) del disegno di legge provinciale n. 30/19, Disposizioni per l'adempimento degli obblighi della Provincia autonoma di Bolzano derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea (Legge europea provinciale 2019), presentato dal pres. Arno Kompatscher. Nella votazione finale il dlp (la parte di competenza della commissione) è stato approvato con 5 voti favorevoli (espressi dai conss. Magdalena Amhof, Jasmin Ladurner, Gerhard Lanz, Carlo Vettori e Alex Ploner), 1 voto contrario (Alessandro Urzì) e 2 astensioni (Myriam Atz Tammerle e Andreas Leiter Reber). Come spiega la presidente della commissione Magdalena Amhof, gli articoli esaminati contengono disposizioni sui requisiti linguistici per l’iscrizione agli albi professionali equiparando - sul territorio della provincia - la lingua tedesca a quella italiana, sull’equiparazione ai fini dell’assistenza scolastica dei cittadini extra UE con lo status di rifugiati e assimilati, e sul distacco del personale della provincia presso le istituzioni dell’UE.

Di seguito la commissione ha trattato il disegno di legge provinciale n. 28/19, Misure sull'equiparazione della lingua tedesca ai sensi dell'articolo 99 dello Statuto di autonomia (Andreas Leiter Reber), e dopo un approfondito dibattito ha respinto il passaggio alla discussione articolata con 3 voti favorevoli (Atz Tammerle, Leiter Reber e A. Ploner) e 4 voti contrari (Amhof, Ladurner, Lanz e Vettori). Il dlp è stato respinto dalla maggioranza della commissione, perché prevede misure già considerate dal dlp 30/19, appena esaminato, e misure sul commercio che sono di competenza statale, spiega Amhof.

(AM)