Contignü prinzipal

Consulta provinziala por les comunicaziuns

Chёstes informaziuns é da ciafè ma por

| 10.10.2017 | 10:33

Conciliazioni possibili ora anche a Brunico, Silandro, e Vipiteno

Se fino a oggi per trovare una soluzione non burocratica a un conflitto con un fornitore di servizi internet era necessario recarsi fino a Bolzano, da questo mese è possibile farlo comodamente dai capoluoghi comprensoriali di Val Pusteria, Val Venosta e Alta Val d’Isarco.

Il Comitato provinciale per le comunicazioni è conosciuto per l’efficienza dei suoi interventi nel caso di conflitti con operatori telefonici o fornitori di servizi internet: solo nello scorso anno, agli utenti che si sono rivolti a questa sede sono statti restituiti complessivamente 245.000 €. 

Il servizio, gratuito sia per singole persone che per aziende o enti pubblici, aiuta annualmente circa 1.000 utenti a ottenere un risarcimento. Che si tratti di fatture esagerate, servizi aggiuntivi indesiderati, fastidiose assenze di rete o dubbie sottoscrizioni contrattuali, basta la compilazione di un formulario per avviare una conciliazione con TIM, Vodafone, WindTre e simili.

Fino a oggi, per avviare la conciliazione, gli utenti si dovevano recare a Bolzano. Ora, invece, il Comitato si è attivato per essere più vicino agli utenti: “Ritengo importante”, sottolinea il presidente del Comitato Roland Turk, “facilitare a tutte le persone la strada per il riconoscimento dei loro diritti. Per questo  sono particolarmente felice che i partner di Brunico, Silandro e Vipiteno abbiano dato subito la loro disponibilità a partecipare al progetto. In questo modo, possiamo dare un aiuto concreto anche a chi abita in periferia”.

I clienti danneggiati possono recarsi nel giorno della conciliazione all’ufficio segnalato nella lettera di convocazione: lì, in conferenza telefonica con il conciliatore e la compagnia telefonica, potranno cercare un accordo. In questo modo, non saranno obbligati a recarsi a Bolzano.

Il progetto pilota, avviato contemporaneamente in tre comprensori, vale anche per i clienti di Sky.

Tutte le informazioni in merito si trovano sulla pagina web del Comitato, www.comprovcomunicazioni-bz.org, o al nr. 0471.946040.

(MC)