Contignü prinzipal

Consulënta por l’avalianza dles oportunites

Chёstes informaziuns é da ciafè ma por

| 23.09.2022 | 11:48

Incontri sul tema del mobbing per lavoratrici, lavoratori, datrici e datori di lavoro

Un’iniziativa frutto della collaborazione tra la consigliera di parità della Provincia autonoma di Bolzano, il consigliere di parità della Provincia autonoma di Trento e le Commissioni pari opportunità delle due province: appuntamento il 29 settembre a Palazzo Widmann a Bolzano e il 13 ottobre a Palazzo Geremia a Trento. Ingresso gratuito, è richiesta l’iscrizione.

Incontri sul Mobbing a Bolzano e Trento.ZoomansichtIncontri sul Mobbing a Bolzano e Trento.

La Consigliera di parità della Provincia autonoma di Bolzano Michela Morandini e il Consigliere di parità della Provincia autonoma di Trento Matteo Borzaga, in collaborazione con le Commissioni pari opportunità delle rispettive Province, organizzano due incontri gratuiti in tema di mobbing

Il primo incontro si terrà 

giovedì 29 settembre 2022
dalle ore 16.15 alle ore 18.45
a Palazzo Widmann
in piazza Silvius Magnago 1
a Bolzano. 

Esso è rivolto principalmente a lavoratrici e lavoratori, alle/ai quali verranno date informazioni rilevanti sull’argomento. Raffaele Virgadaula, psicologo del lavoro ed esperto di mobbing, stress, conflitti e salute sul posto di lavoro porrà l’attenzione sugli aspetti psicologici del fenomeno e fornirà gli strumenti per riconoscerli e per tutelarsi. Barbara Poggio, professoressa di sociologia dei processi economici e del lavoro, fornirà uno sguardo di “genere” sul fenomeno, mentre Francesca Malzani, professoressa di diritto del lavoro, illustrerà gli strumenti giuridici attraverso i quali lavoratrici e lavoratori di vittime di mobbing possono trovare tutela. Questo primo incontro si concluderà con un contributo della Consigliera di parità Morandini e del Consigliere di parità Borzaga in merito alle strutture di riferimento in Alto Adige e in Trentino a cui le vittime di mobbing si possono rivolgere.

Il secondo appuntamento avrà luogo il 13 ottobre 2022, sempre dalle 16.15 alle 18.45, nel Salone di rappresentanza di Palazzo Geremia a Trento: esso si rivolge principalmente a datrici e datori di lavoro, responsabili del personale e responsabili d’impresa. Franco Fraccaroli, professore di psicologia del lavoro e delle organizzazioni, fornirà una serie di informazioni su come riconoscere il mobbing all’interno della propria impresa e su cosa fare dal punto di vista organizzativo a tutela di lavoratrici e lavoratori. Francesca Malzani, professoressa di diritto del lavoro, si occuperà in questo caso della responsabilità di datrici e datori di lavoro in caso di mobbing. Barbara Poggio, professoressa di sociologia dei processi economici e del lavoro, riproporrà uno sguardo di “genere” sul fenomeno del mobbing. Concluderanno ancora una l’evento Borzaga e Morandini, con informazioni sulle strutture da essi guidate.

“Questa è la prima di una serie di incontri, una sorta di kick-off”, spiega la Consigliera di parità Michela Morandini, al cui ufficio la legge provinciale nr. 4/2021 ha assegnato il servizio antimobbing: “Sin dall‘inizio della mia attività il mobbing rappresenta una delle ragioni principali per le quali le cittadine e i cittadini si rivolgono a me. Oltre alla funzione di informazione e di consulenza, anche la sensibilizzazione e la formazione continua costituiscono un importante tassello dell’attività in questo campo: ci è parso quindi particolarmente opportuno programmare fin da subito degli incontri“.

“Gli uffici della Consigliera di parità della Provincia autonoma di Bolzano e del Consigliere di parità della Provincia autonoma di Trento sono accomunati dalla circostanza di essere chiamati ad occuparsi, oltre che di discriminazioni di genere, anche di mobbing” mette in luce in Consigliere Matteo Borzaga: “Si tratta di un compito particolarmente delicato, sia per la gravità delle conseguenze che tale fenomeno può avere, sia perché le sue caratteristiche sono spesso equivocate, anche a causa delle semplificazioni degli organi di informazione. Di qui la decisione di organizzare questi due incontri, facendo rete tra noi e con le Commissioni provinciali pari opportunità, il cui apporto è stato davvero prezioso”.

“Siamo molto sodisfatte che su iniziativa della Commissione per le pari opportunità per le donne dell’Alto Adige e dopo un lungo percorso sia stata emanata in Alto Adige la legge contro il mobbing”, dichiara la Presidente della Commissione pari opportunità della Provincia autonoma di Bolzano Ulrike Oberhammer, “e che inizi ora l’attività per sensibilizzare la popolazione, e soprattutto il mondo del lavoro, ai fini di contrastare gli effetti psicologici che incidono negativamente sulle vite delle vittime”.

Anche la Commissione pari opportunità tra donna e uomo della Provincia autonoma di Trento è lieta di partecipare a queste iniziative, che rappresentano un importante momento di confronto per combattere il fenomeno negativo del mobbing e promuovere al contempo una rappresentanza paritaria nel mercato del lavoro, nelle istituzioni, nella società. La Presidente Paola Taufer rimarca che l’obiettivo è quello di favorire ambienti di lavoro più giusti e sereni – e quindi in definitiva più produttivi – per lavoratori, lavoratrici e parti datoriali, nonché combattere le asimmetrie di genere: si tratta da sempre un tema cardine dell'attività della Commissione pari opportunità della Provincia autonoma di Trento.

La partecipazione agli incontri, possibile anche da remoto, è gratuita, previa iscrizione. Ulteriori informazioni sul programma e il form d’iscrizione sono disponibili al sito web www.consiglieradiparita-bz.org. È anche possibile telefonare al numero 0471.946003.

Giornalisti, giornaliste, operatrici e operatori dei media sono cordialmente invitati a seguire l’evento.


(CdP)