Contignü prinzipal

Consulënta por l’avalianza dles oportunites

Chёstes informaziuns é da ciafè ma por

| 01.07.2021 | 14:31

Osservatorio provinciale: consolidare lo scambio transfrontaliero e promuovere insieme i diritti delle persone con disabilità

Incontro tra gli Osservatori del Tirolo, Vorarlberg e Salisburgo e l’Osservatorio provinciale dell’ Alto Adige sui diritti delle persone con disabilità

Incontro degli Osservatori sui diritti delle persone con disabilità del Tirolo, Vorarlberg e Salisburgo. (Foto: Osservatorio provinciale dell'Alto Adige)ZoomansichtIncontro degli Osservatori sui diritti delle persone con disabilità del Tirolo, Vorarlberg e Salisburgo. (Foto: Osservatorio provinciale dell'Alto Adige)

Si sono incontrati di recente in videoconferenza gli Osservatori sui diritti delle persone con disabilità del Tirolo, Vorarlberg e Salisburgo e l'Osservatorio provinciale dell’ Alto Adige.

All'incontro hanno partecipato, a nome dell'Osservatorio tirolese, Isolde Kafka, Garante per le pari opportunità e presidente dell’ Osservatorio, Cornelia Atalar, la sua vice, e Volker Schönwiese, autorappresentante e componente dell'organo. L'Osservatorio di Salisburgo era rappresentato da Thomas Thöny, pedagogista, mentre per quello del Vorarlberg era  presente il presidente e difensore civico Klaus Feurstein. per l’Osservatorio dell'Alto Adige c'erano la presidente Michela Morandini, la componente Silvia Rabanser e Christian Romano, collaboratore dell'ufficio.

Una prima riunione aveva già avuto luogo l'anno scorso; obiettivo dell'incontro di quest'anno era consolidare lo scambio transfrontaliero e discutere future forme di collaborazione su temi e contenuti di interesse comune.

Presentandosi a inizio riunione, il nuovo presidente dell’ Osservatorio del Vorarlberg e Difensore civico Klaus Feurstein ha presentato il servizio di consulenza sull'edilizia senza barriere nel Vorarlberg, mentre la presidente dell'Osservatorio tirolese Kafka e il componente Schönwiese hanno  riferito della recente pubblicazione dell'Osservatorio tirolese sul tema "Vivere in Tirolo - Parte 3: vivere come tutti gli altri - Dispensa per una vita inclusiva autodeterminata e per la deistituzionalizzazione". "Secondo la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, non basta  ridurre le dimensioni delle grandi strutture: qualitativamente, ci devono essere anche miglioramenti in direzione di una vita autodeterminata e accompagnata. Questo questionario è uno strumento essenziale per verificare i temi e i punti più essenziali", così la presidente Isolde Kafka.

La presidente dell'Osservatorio altoatesino Michela Morandini ha poi fatto una breve panoramica della situazione dell'integrazione lavorativa delle persone con disabilità in Alto Adige e ha presentato le raccomandazioni di intervento che l’Osservatorio provinciale ha elaborato in materia. "Nel campo dell'integrazione lavorativa, in Alto Adige c'è ancora molto da fare per soddisfare i requisiti della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità: grazie allo scambio transfrontaliero, oggi siamo stati in grado di identificare somiglianze e differenze con le province vicine, in questo settore, concordando una stretta collaborazione in futuro", ha detto Morandini.

Il rappresentante dell’Osservatorio di Salisburgo Thöny ha quindi riferito dell'impegno di questa istituzione sul tema del "salario invece della paghetta" e in merito alle "Raccomandazioni dell'Osservatorio di Salisburgo sull'educazione inclusiva", pubblicate questa primavera.

In conclusione, tutti i partecipanti hanno concordato sull'importanza della cooperazione transfrontaliera: dal confronto tra le diverse realtà è emerso chiaramente che ci sono temi riguardanti l'attuazione della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità che riguardano tutti i partecipanti all'incontro. Lo scambio e il sostegno reciproco nell'attuazione dei diritti saranno argomenti dei prossimi incontri. 

 


(CdP)