Contignü prinzipal

Consulta provinziala por les comunicaziuns

Chёstes informaziuns é da ciafè ma por

| 27.04.2005 | 11:04

Il Comitato provinciale per le comunicazioni prende posizione sulla polemica per lotterie in emittenti private

In merito alle recenti polemiche per lotterie in emittenti private dell'Alto Adige il Comitato provinciale per le comunicazioni, dopo un ampio dibattito nel corso della seduta di ieri pomeriggio, ha assunto la propria posizione.

Le lotterie sulle emittenti – si afferma – non sono illegali e ciò era già stato comunicato al termine di una precedente seduta. L'aspetto più importante, tuttavia, e che l'Istituto di Statistica Provinciale conduce una propria indagine sugli ascolti ogni tre anni e non spesso come è in uso a livello nazionale e pertanto un confronto con le situazioni in Italia, Austria e Germania può portare a trarre delle false conclusioni. Sarebbe però auspicabile – è questo ancora il parere dei componenti del Comitato – che tali sondaggi anche in Alto Adige si conducessero con maggiore frequenza in modo da raggiungere una maggiore oggettività dei dati statistici. E questo anche perchè lotterie che si svolgono nello stesso momento del sondaggio possono influenzare il sondaggio stesso e risultano pertanto inopportune in relazione ai risultati anche per quanto riguarda le emittenti minori. Il Comitato – si sottolinea in conclusione – ha il diritto di assumere le proprie posizioni in merito agli sviluppi nell'intero settore dell'emittenza radiotelevisiva.

(AS)