Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 15.05.2018 | 12:07

3a commissione: sì agli articoli della omnibus

La commissione guidata da Tschurtschenthaler ha dato parere positivo agli articoli di sua competenza del dlp 158/17, che approderà in aula presumibilmente nella sessione di giugno.

È toccato oggi alla 3a commissione legislativa, riunita sotto la presidenza di Christian Tschurtschenthaler, esaminare gli articoli di sua competenza del disegno di legge provinciale omnibus 158/18: Modifiche di leggi provinciali in materia di ordinamento degli uffici e personale, istruzione, formazione professionale, sport,  cultura, enti locali, servizi pubblici, tutela del paesaggio e dell’ambiente, energia, utilizzazione di acque pubbliche, caccia e pesca, agricoltura, protezione antincendi e civile, urbanistica, igiene e sanità, politiche sociali, famiglia, edilizia scolastica, trasporti, edilizia abitativa agevolata, lavoro, economia, cave e torbiere, entrate, commercio, turismo e industria alberghiera, rifugi alpini, artigianato, finanze e ricerca”, presentato dalla Giunta su proposta del presidente della Provincia Arno Kompatscher. Si trattava degli articoli da 49 a 65, riguardanti sostegno all’economia, tassa automobilistica, commercio, industria alberghiera, artigianato, IMI: essi hanno ricevuto parere positivo con 5 voti favorevoli (pres. Tschurtschenthaler e conss. Maria Hochgruber Kuenzer, Otto von Dellemann, Oswald Schiefer e Helmut Renzler) e 4 astensioni (conss. Hans Heiss, Elena Artioli, Tamara Oberhofer e Paul Köllensperger).

Come spiega il pres. Tschurtschenthaler, oltre a emendamenti della Giunta provinciale la commissione ha accolto anche un emendamento dell’opposizione, contenente un articolo aggiuntivo che definisce una nuova base per il finanziamento dell’Istituto per la Promozione dei Lavoratori: la Provincia darà 2 € moltiplicati per il numero medio di lavoratori dipendenti, oltre al finanziamento per l’attività ordinaria.

Con la discussione di oggi, il dlp 158/18 risulta esaminato da tutte e 4 le commissioni legislative ed è pertanto pronto per approdare in aula, presumibilmente nella sessione di lavori di giugno.

 

(MC)