Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 14.05.2018 | 16:18

4a commissione: sì agli articoli della omnibus

La commissione guidata da Oswald Schiefer ha approvato con modifiche gli articoli di propria competenza del dlp 158/18.

Riunita sotto la presidenza di Oswald Schiefer, la 4a commissione legislativa si è riunita oggi per valutare gli articoli di propria competenza (da 32 a 48) disegno di legge provinciale omnibus 158/18: Modifiche di leggi provinciali in materia di ordinamento degli uffici e personale, istruzione, formazione professionale, sport,  cultura, enti locali, servizi pubblici, tutela del paesaggio e dell’ambiente, energia, utilizzazione di acque pubbliche, caccia e pesca, agricoltura, protezione antincendi e civile, urbanistica, igiene e sanità, politiche   sociali, famiglia, edilizia scolastica, trasporti, edilizia abitativa agevolata, lavoro, economia, cave e torbiere, entrate, commercio, turismo e industria alberghiera, rifugi alpini, artigianato, finanze e ricerca”, presentato dalla Giunta su proposta del presidente della Provincia Arno Kompatscher, dando a essi parere positivo con 3 voti favorevoli (quello prevalente del presidente Schiefer e i voti dei conss. Magdalena Amhof e Helmuth Renzler) e 3 voti contrari (dei conss. Walter Blaas, Riccardo Dello Sbarba e Andreas Pöder (BürgerUnion-Südtirol-Ladinien)  Pöder). I conss. Blaas, Dello Sbarba e Pöder hanno preannunciato la presentazione di una relazione di minoranza.

Gli articoli esaminati riguardano sanità, politiche sociali, famiglia, edilizia scolastica, trasporti, edilizia abitativa agevolata e lavoro. Tra l’altro, portano modifiche alla disciplina degli impianti a fune, permettono ai Comuni di concedere a titolo gratuito locali idonei a dispensari o farmacie o di assumere le spese per il relativo affitto, consentono ai Comuni di partecipare in maniera maggiore alla spesa per le microstrutture (finora il limite era di un terzo) e alla Provincia di disciplinare con regolamento proprio la formazione del relativo personale.

Come spiega il pres. Schiefer, la maggior parte degli emendamenti al disegno di legge, per lo più provenienti dalla Giunta, sono stati approvati. Tra questi, la possibilità che medici specializzandi possano essere temporaneamente assunti al di fuori della pianta organica (con livello di retribuzione B), e la disposizione secondo cui il piano di distribuzione delle scuole di musica deve essere approvato in accordo con il Consiglio dei Comuni.

(MC)