Hauptinhalt

Alle News

Landtag | 14.06.2019 | 16:17

4a commissione: Finanziamento pluriennale delle associazioni

Parere contrario della commissione guidata da Ladurner al disegno di legge del Team Köllensperger. Rinviata la discussione di disegni di legge su obbligo vaccinale, aeroporto e clausola di residenza.

Riunita oggi sotto la presidenza di Jasmin Ladurner, la 4a commissione legislativa ha brevemente discusso e quindi rimandato l’esame del disegno di legge di iniziativa popolare 1/18, Libera scelta invece dell’obbligo vaccinale – modifiche della legge provinciale 28 ottobre 1994, n. 10, “Disposizioni attuative dell’obbligo vaccinale” (Andreas Pöder e altri): “Manca ancora”, spiega la presidente, “un’informazione definitiva da Roma sulle disposizioni statali, per esempio in relazione alle sanzioni”.  Rinviata anche, dopo breve confronto, la discussione del disegno di legge provinciale 6/19, Tutela del clima, limitazione del traffico aereo e trasferimento alla Provincia dell’aeroporto di Bolzano (conss. Riccardo Dello Sbarba, Brigitte Foppa e Hanspeter Staffler). Il dlp 13/19, Adeguamento del requisito della residenza agli standard statali (conss. Andreas Leiter Reber e Ulli Mair) non ha potuto essere esaminato per l’assenza del primo firmatario: anch’esso è stato quindi rinviato. 

La commissione ha quindi esaminato il dlp 17/19, Modifiche della legge provinciale 1o luglio 1993, n. 11, „Disciplina del volontariato e della promozione sociale” (conss. Alex Ploner, Paul Köllensperger, Maria Elisabeth Rieder, Josef Unterholzner, Franz Ploner e Peter Faistnauer): dopo il dibattito generale, il passaggio a quello articolato è stato respinto con 4 voti a favore (conss. Foppa, Diego Nicolini, Franz Ploner e Sandro Repetto) e 4 contrari (pres. Ladurner e conss. Franz Locher, Helmuth Renzler e Manfred Vallazza); decisivo il voto della presidente. La proposta mira a garantire alle associazioni un finanziamento pluriennale: “Tutti erano d’accordo sul fatto che le associazioni vanno sostenute in ogni modo”, illustra ancora Ladurner, “ma la legge del 1993 che si voleva modificare con questa proposta non riguarda le modalità di finanziamento, che vanno invece regolate nelle leggi di promozione dei singoli settori”.

La commissione doveva esaminare anche la richiesta della rete delle Case delle donne e della Comunità comprensoriale Valle Isarco di un’audizione in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” avente come oggetto la Convenzione di Istanbul e la legge provinciale 10/1989, Istituzione del servizio Casa delle donne”: a questo proposito, è stato deciso di coinvolgere nell’audizione tutte le organizzazioni che si occupano del tema, e di costituire un gruppo di lavoro interno per elaborare una proposta concreta in merito. 

(MC)